Come fare un cappellino semplice per neonato


Fare un cappello all'uncinetto è molto facile. Basta sapere la circonferenza che dovrà avere alla fine, questo vale sia per i cappellini da neonato che per quelli da adulti.
Si può usare la tabella qua sotto per sapere la circonferenza che dovrà avere il cappellino, in linea di massima i bambini seguono la linea nera, quella che corrisponde al 50° percentile.
Quindi un bambino alla nascita molto probabilmente avrà una circonferenza di 35 cm, a 3 mesi 40 cm, a 6 mesi 42. (clicca sull'immagine per vederla più grossa, immagine presa sul sito della OMS)



Si può iniziare il cappello sia dal buco dove si infila in testa che dalla punta (stondata).

In questo caso per facilitare si può fare un cerchio che abbia il diametro della circonferenza desiderata, ad esempio un cappello per un bambino di 3-6 mesi deve avere una circonferenza di circa 42 cm e il suo diametro sarà di circa 13,5 cm.

Per procedere dalla circonferenza si calcola il diametro con la seguente formula:
diametro= Circonferenza / 3,14 (pi greco)
quindi un cappellino per un bambino appena nato deve avere una circonferenza di circa 35 cm
diametro= 35/3.14= 11,5 cm.

Questa foto mostra la misurazione del diametro, il metro deve toccare il centro del cerchio o il punto di inizio.

Partendo dalla punta si inizia a lavorare un cerchio e si continua fino a che il cerchio non ha il diametro desiderato. Quindi si continua a lavorare senza aumentare le maglie. Si creerà un cilindro via via che uncinettate. Iniziando dalla punta è più facile vedere la forma che assume e decidere quando il cappello è pronto, ovvero quando smettere di uncinettare.
A questa forma si possono aggiungere decorazioni come fiori, fiocchi, orecchie, pompom, ecc.

Partendo dall'apertura si monteranno le maglie necessarie per fare una striscia lunga quanto la circonferenza che ci serve oppure si inizia dalla punta. dopo di che si lavorano sempre le stesse maglie senza aumentare nè diminuire. Non so dirvi con esattezza quanti giri lavorare, dipende molto dal filato usato e dalla taglia del cappellino. Io vado a occhio. Dopo che ne avrete fatti un po' o se riuscite a immaginare la forma finale del cappellino o meglio avete un cappellino acquistato da cui poter prendere spunto, meglio! Ad un certo punto si iniziano a diminuire le maglie. L'utilità di questa maniera di lavorare è che il cappello lo si può far finire a punta o con altre forme molto facilmente.

Questo cappellino l'ho fatto usando maglie basse. Alla fine ho creato due triangoli allungati e anche un po' irregolari e li ho cuciti al cappello dove mi sembravano più opportuni.
I laccetti anche essi li ho realizzati dopo. Con l'uncinetto ho montato delle maglie, in questo caso all'inizio erano circa 8 che nei primi giri ho ridotto fino ad arrivare a 3, quindi il laccetto principalmente è costituito da 3 maglie.

4 commenti:

AbcHobby.it ha detto...

Questo è utilissimo!! Non è mai facile capire quali misure adottare per creare mini cosucce... grazie!!

Serena ha detto...

Salve, stavo girovagando per il web in cerca di misure per cappellini e il grafico che lei ha riportato è utilissimo. Mi sono chiesta se ha un grafico che metta in evidenza il rapporto età del bimbo e misura del piedino... La ringrazio in anticipo, Serena.

Lallana ha detto...

Ciao! questo tuo post mi è stato utilizzimo per fare il mio primo cappellino per la mia futura figlia :D
Sto scrivendo un articolo sul mio blog (se ti va passa a dare un'occhiata) e ho messo il link al tuo blog per diffondere queste utilissime istruzioni!
ah, complimenti! ;D

Silvia Pantieri ha detto...

ciao! utilissimo davvero! ma tu personalmente quanti aumenti hai fatto per questo cerchio? non vorrei sbagliarmi...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...